A través

Io non ho talenti straordinari. Sono solo appassionatamente curioso.

martedì, ottobre 31, 2006

Ottantaventi

Ovvero, il principio di Pareto applicato alle relazioni interpersonali.

Solo una piccola parte delle persone con le quali ci si rapporta danno veramente qualcosa in più alla nostra vita. Il resto è spazzatura, rapporti obbligati che portano solo negatività, malumori, o, semplicemente, consumati, nei quali non trovi più quell'empatia che un tempo ti legava a quelli che ti parevano amici, o persone alle quali ti sentigoogle.it/vi vicino per chissà quali affinità elettive.

Ora non più, anche se magari quello che ti infastidisce non è soltanto quell'essere eccessivamente fighetto, non il guardare continuamente gli altri dall'alto al basso, ma il fatto che in fondo lui sia diventato quello che a te sarebbe piaciuto essere, è riuscito in quello che a te non è ancora riuscito di fare.

L'imperativo è dunque tagliare, modificare i contatti per ritrovare serenità, applicarsi con volontà a questo, cercare, o disegnare, il percorso di una crescita personale che rimane al palo da anni, soffocata da indecisioni che ormai sono la vera entità che regola la tua vita, in un'attesa continua che essa prenda una direzione, quale che sia, ma senza mai guidarla veramente.

mercoledì, ottobre 25, 2006

xXx

Non ho mai visto il film d'azione con il medesimo titolo, dunque non mi
riferisco a quello.

Nemmeno a qualche film hard dal titolo improbabile, almeno quanto la trama e
le prestazioni dei protagonisti.

Purtroppo ad essere passato nuovamente a 3 (tre, e questa la capiranno solo
gli IDLMari che non skippano) cifre, è il mio peso... :-( mai sotto
controllo per più di qualche mese.

Fortunatamente non sono xxx (ci sono già passato e spero di non tornarci) ma
piuttosto oscilla tra xyx e xyz.

Ca##o!

È estremamente frustrante.

venerdì, ottobre 13, 2006

Perle ai porci

Ormai la mia azienda sta sfiorando il delirio.

Ieri sono uscito alle 16.30 (un'ora e mezza prima del solito) e oggi ritorno trovando sulla scrivania una paratia alta 40 cm.Nelle intenzioni di chi l'ha ordinata, questo dovrebbe consentire a 4 persone che spesso si trovano al telefono contemporaneamente in un ufficio di una ventina di metri quadrati, di farlo senza problemi, perchè quelle paratie (il cui estremo superiore si trova esattamente un centimetro sotto la mia bocca, manco ci arrivano..) sono "frangivoce".

Intanto nonostante le lamentele sulla lentezza del mio pc (strano, un celeron con *Xp* e ben *256*MB di RAM, roba da far girare la testa), blocchi dovuti a cause non ben definite (lo schermo squadretta improvvisamente e il pc "muore", a volte sono necessari 7-8 riavvii perchè riprenda ad andare), il nostro responsbile IT temporeggia millantando "grossi investimenti per i PC nel budget del prossimo anno", quasi vantandosi di avere appena formattato il pc che uno dei titolari ha acquistato quattro mesi fa (http://tinyurl.com/y9sm4w , mica bau bau micio micio), perchè ormai tra spyware e minchiate varie era inutilizzabile. "Si è aperto un pop-up!" (da leggersi rigorosamente à là Berto di Mai dire...)

I computer per i tecnici comprati in economia (non dobbiamo spendere più di 6-700 euro per un portatile!) poi infarciti di accessori esterni, perchè un PLC che si programma via USB non l'hanno ancora fatto, penso (e compra l'adattatore USB-232), e i clienti hanno PC "aggiornatissimi" (e compra il lettore floppy esterno USB perchè il programma che il tecnico ha appena ricevuto via internet te lo possono mettere solo su un floppy) a volte nemmeno connessi a internet (e compra la connect card UMTS/GPRS/Wifi).

E finalmente i frangivoce! Da domani comincia una nuova vita! Intanto stamattina ho ringraziato calorosamente dentro di me i montatori dato che per fare il loro lavoro (cominciato alle 17) hanno staccato il monitor, spostato la cassettiera, fatto spazio sul tavolo spostando un po' di roba. Alle 18, finito il lavoro... chi ha voglia di rimettere a posto? Tanto non c'era nemmeno il titolare della scrivania, ca##i suoi quando torna.

Siamo in mano a questa gente...
 

create your own visited country map or write about it on the open travel guide