A través

Io non ho talenti straordinari. Sono solo appassionatamente curioso.

martedì, gennaio 29, 2008

Neumunster

questa trasferta non mi passa un cazzo.

Nonostante la quantità spropositata di musica che ascolto, non riesco a lasciarmi alle spalle questo spleen, la sensazione che qualcosa di non troppo bello ed inevitabile sta per compiersi. Eppure gli ultimi giorni sono stati innegabilmente sereni!

Sarà la lontananza da casa, complice anche questa Germania dove si esce alle 17 dal lavoro ma dove i negozi chiudono alle 18, dove andare a cena alle 19.30 vuol dire girare in strade deserte, e dove già per la seconda sera mi trovo alle 21 senza le voci dei mie figli e di mia moglie, nella silenziosa stanza di un albergo che è un tutt'uno con la stazione di polizia, ma si può?!.

Domani ritorno, sicuramente tutto ciò passerà come nulla, ma già la prossima settimana ho in vista Venafro... altro posto dove a dir poco mi deprimo: macchina senza possibilità di scampo (leggi: anche con le nuove modifiche, ho scarsissima fiducia che funzionerà bene, anche perchè le prove in casa sono state "drogate"), posti che non conosco e dove non ho lo sfogo serale, cliente non troppo amichevole, albergo fronte ditta.

Vabbè, come si dice.. la dura vita del trasfertista, non son sempre rose e fiori, ma chi non ci passa non sempre lo capisce.

Ho comunque qualche proposito per il futuro, tra i quali assolutamente prioritari sono il calo di peso (confido in una primavera ricca di movimento fisico, spero di ritornare presto in bicicletta, oltre al nuoto, e comincerò ad andare in palestra, almeno fino all'estate), e il raggiungimento di un nuovo equilibrio mentale che al momento è praticamente assente; su questi mi ci devo proprio concentrare, perchè n entrambi i casi ne va della mia salute!!

Etichette: , ,

venerdì, gennaio 25, 2008

A A prova prova SÌ SÌ

Se tutto va bene, questo potrebbe essere il primo post che riesco a scrivere offline e postare successivamente.

Questo dovrebbe consentirmi di fissare meglio le idee e di non lasciar perdere certi spunti che ogni tanto mi vengono ma che poi non si concretizzano perché non sono scritti subito.

Insomma, potrebbe fare di questo blog un posto un po' più stimolante di quanto non sia stato fino ad ora (ancora di più?? penserete voi, ebbene sì! vi dico io ;) )

martedì, gennaio 15, 2008

Quello che non c'é


In questo momento é ben più di quello che c'é

Ho questa foto di pura gioia
E' di un bambino con la sua pistola
Che spara dritto davanti a se
A quello che non c'è
Ho perso il gusto, non ha sapore
Quest'alito di angelo che mi lecca il cuore
Ma credo di camminare dritto sull'acqua e
Su quello che non c'è
Arriva l'alba o forse no
A volte ciò che sembra alba
Non è
Ma so che so camminare dritto sull'acqua e
Su quello che non c'è
Rivuoi la scelta, rivuoi il controllo
Rivoglio le mie ali nere, il mio mantello
La chiave della felicità è la disobbedienza in se
A quello che non c'è
Perciò io maledico il modo in cui sono fatto
Il mio modo di morire sano e salvo dove m'attacco
Il mio modo vigliacco di restare sperando che ci sia
Quello che non c'è
Curo le foglie, saranno forti
Se riesco ad ignorare che gli alberi son morti
Ma questo è camminare alto sull'acqua e
Su quello che non c'è
Ed ecco arriva l'alba so che è qui per me
Meravigliosa come a volte ciò che sembra non è
Fottendosi da se, fottendomi da me
Per quello che non c'è


Etichette: , ,

lunedì, gennaio 14, 2008

Dopocena

Questa sera mi sento confuso.

Ho realizzato, non senza un certo "orrore" di fondo, quant'é distante da me la persona che in questo momento mi dorme accanto.

Questa sera, questa giornata in generale, é stata tutta un susseguirsi di azioni, di atteggiamenti dei quali non ho compreso che la minima parte.
Tuttora mi sto chiedendo il perché di certe cose..

sicuramente c'é una serie di considerazioni, di sentimenti che in questo 2008, l'anno della svolta, come già ingenuamente lo chiamiamo, dovranno prendere forma e dare una direzione certa (in questo momento non posso far altro che aggiungere "certamente divergente") alle nostre vite.

Urge una pausa defaticante, un po' di tempo per non pensare ad altro che a "non pensare"

Sarei anche particolarmente curioso di conoscere il parere di chi stasera c'era, di sapere che impressione gli abbiamo fatto, anche se già mi ha detto che terrà le sue riflessioni per tempi più adatti

Etichette: ,

martedì, gennaio 08, 2008

Shopping compulsivo

Cosa c'è di meglio dello shopping per scaricare i nervi? Perlomeno, per me funziona così. Però, uhm.. tra Natale ed esigenze più o meno serie mi son lasciato prendere la mano dagli acquisti online: ormai è da Ottobre che sto aspettando una memory card da 8Gb comprata ad Hong Kong (da un venditore normalmente affidabile, ma che con questa spedizione mi sta facendo penare non poco).

Ma nella lista delle cose che devono arrivare, ancora ci sono libri, penne (ho perso la mia Rotring Axtension Quattro Data durante una trasferta in Francia.. :| ), un sensore GPS, un palmare (che ci crediate o meno... è per mia moglie, io ancora non ho deciso cosa fare, se proseguire cercando di utilizzare telefono e Nokia N800 oppure se prendermi un palmare a poco prezzo, come quello appena preso per la mia lei), dei cd (le due raccolte blu e rossa dei Beatles, spero di avere cominciato bene)

Ho la carta di credito rovente, per questo mese proverò di lasciarla a riposo :)

Etichette:

mercoledì, gennaio 02, 2008

Al peggio non c'é mai fine

Credevo che avessimo raggiunto punti molto bassi nella nostra vita di coppia ma mai come in questi giorni di litigi, fraintendimenti e accuse reciproche mi accorgo di come mi sbagliavo.

Ormai non rimane che un'amarezza senza fine, nella speranza che le cose non degenerino ulteriormente nell'attesa di decisioni definitive che ormai sono dietro l'angolo (e comunque irrimandabili).

Credetemi, ce l'avevo in mente un qualche post per augurarvi buon anno, e se li avessi pubblicati prima ci avrei anche potuto credere, ma proprio stasera non ce la faccio.

Etichette: , , ,

 

create your own visited country map or write about it on the open travel guide